Le Tagliatelle con Uova di Oca

Le Tagliatelle con Uova di Oca

Visto che in tanti state apprezzando la nostra pasta fresca, abbiamo deciso di farvi un regalo e raccontarvi tutti i segreti, dagli ingredienti alla ricetta, per fare le tagliatelle fatte in casa come quelle che prepariamo a Fattoria Terra Gaia. Se poi il tempo manca e la voglia di tagliatelle incombe, non esitate a scriverci su WhatsApp al 3917079808 , saremo felici di preparare le tagliatelle o i maltagliati freschi per voi.

Il primo segreto delle nostre tagliatelle sono gli ingredienti: le tagliatelle di pasta fresca di fattoria Terra Gaia sono fatte esclusivamente con uova di oca Romagnola, allevate da noi,  e farina di grano tenero qualità Bolero. Giusto un pizzico di sale per esaltare il sapore intenso delle uova ed il gioco è fatto.

Le uova di oca – sono perfette per fare la pasta fresca fatta in casa, non a caso la terra delle tagliatelle e della pasta all’uovo è proprio la Romagna e le oche di Fattoria Terra Gaia sono di razza romagnola.

Le uova di oca, oltre ad essere più grandi delle uova di gallina (un uovo di oca equivale a circa due uova di gallina), sono più saporite ed hanno una percentuale di grassi ideale a rendere la sfoglia elastica e saporita, tanto che molti chef preferiscono le uova di oca per preparare vari tipi di pasta fresca, come le tagliatelle.

La differenza chiaramente deriva dall’alimentazione dell’animale: l’oca si nutre cacciando, a differenza della gallina, ed ha quindi un’alimentazione più varia che rende sia la carne che le uova più intense di sapore ed aromi. Se pensate alla differenza tra il gusto del pollo e quello dell’oca, è facile immaginare che anche le uova d’oca siano più saporite di quelle di gallina.

La farina Bolero – scegliere la farina che si vuole usare è importante per la riuscita di ogni ricetta. Noi di Fattoria Terra Gaia, per le tagliatelle fatte in casa, abbiamo deciso di utilizzare la farina di grano Bolero, una varietà di frumento tenero, con elevato contenuto proteico, per esaltare l’elasticità della sfoglia. Il grano utilizzato è inoltre 100% italiano e coltivato senza utilizzo di concimi chimici o antiparassitari: buono e sano.

Ricetta per le tagliatelle di uova d’oca di Fattoria Terra Gaia

INGREDIENTI per 4 persone

  • 300 gr di Farina Bolero
  • 1 uovo di Oca
  • un pizzico di sale

 

Come tirare la sfoglia e tagliare le tagliatelle

Versate in una ciotola la farina e create una “fontana” (uno spazio vuoto al centro) in cui versare le uova dopo averle rotte, insieme al pizzico di sale.  Mescolate con un cucchiaio farina e uova per creare l’impasto da poter lavorare con le mani. Spostate adesso il vostro impasto su un piano di lavoro (legno, marmo, o altre superfici dure e lisce) ed iniziate a tirare ed avvolgere l’impasto su se stesso per amalgamare perfettamente gli ingredienti ed ottenere  un panetto compatto, liscio e omogeneo. Il vostro impasto è pronto, avvolgetelo in un panno e lasciatelo riposare in un luogo fresco per almeno 30 minuti.

 Adesso è il momento di tirare la sfoglia.

Spolverate il panetto di impasto con una generosa dose di farina, sopra e sotto, almeno non si attaccherà al piano di lavoro. Con le mani “premete” sul vostro impasto in modo da dargli una forma a “cerchio” che andrete poi a lavorare con il mattarello (o se preferite con la macchina per la pasta).

Armate di mattarello, partendo dal centro tirate verso l’impasto verso l’esterno. Ogni volta che stendete la pasta con il mattarello, ruotate la sfoglia di un quarto di giro per rendere uniforme lo spessore e controllare che la sfoglia di pasta fresca non si appiccichi al piano di lavoro.

Continuate così ad allargare il cerchio di pasta fresca, aggiungendo farina se mentre stendete la sfoglia dovesse risultare appiccicosa. Ricordatevi che una sfoglia perfetta dovrà essere sottilissima, al massimo mezzo millimetro.

La sfoglia è pronta.

Dopo averla lasciata asciugare per 15/30 minuti, piegate la sfoglia o, se preferite, arrotolatela. Finito di piegare la sfoglia di pasta fresca munitevi di un coltello ed iniziate a tagliare cercando di mantenere la stessa larghezza: dai pochi millimetri dei tagliolini al centimetro delle pappardelle. Le nostre tagliatelle sono di circa 1,5 cm di spessore. Finito di tagliare prendete le estremità delle tagliatelle e cominciate a srotolarle. Lasciate ad asciugare fino al momento in cui andrete a cuocere le tagliatelle in acqua salata.

 

 

 

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.